Iscriviti alla nostra newsletter - Assistenza tecnica:199422456

Come funziona un data logger / un sistema basato su data logger?

I data logger per poter registrare devono essere programmati. Ciò significa che l'utente deve fornirgli delle informazioni su come effettuare le registrazioni. Quindi, viene utilizzato un software che può essere su PC o su mobile, ovvero un'app, per inviare al data logger le informazioni necessarie su come effettuare le registrazioni. Fondamentalmente il parametro principale è il ritmo di acquisizione, cioè ogni quanto deve effettuare una registrazione, ad esempio ogni secondo, ogni 10 secondi, ogni minuto, ogni 15 minuti e così via. Questi parametri variano da modello a modello. Perciò, dopo aver effettuato l'installazione del software è necessario connettere il data logger al software stesso direttamente oppure tramite un altro dispositivo chiamato interfaccia o base di connessione o base di lettura (fate riferimento alle istruzioni per la vostra interfaccia per sapere come connettere la stessa al PC e come connettere il logger all'interfaccia). Solitamente, quindi, i logger devono essere prima programmati, dopo essersi connessi al software, e successivamente avviati; a fine processo vengono recuperati, riconnessi ed i dati scaricati dalla loro memoria. Alcuni sistemi non richiedono questo percorso poiché inviano i dati via radio. Perciò, una volta configurati ed avviati continuano ad inviare i dati alla ricevente che li archivia nel software.
Altre faq