Iscriviti alla nostra newsletter - Assistenza tecnica:199422456

I logger non sono allineati tra loro

Qualora, in maniera ripetibile, si verifichi che i logger utilizzati nello stesso ambiente non siano allineati, è possibile effettuare una verifica per confrontarli. In generale, considerate che per effettuare questi confronti è necessario utilizzare un ambiente con parametri costanti nel tempo. Per questo motivo, prove effettuate in celle, stanze, frigoriferi, autoclave, pastorizzatori o altri tipi di macchinari non sono da considerarsi valide poiché la temperatura in questi ambienti o non è costante per un periodo sufficiente di tempo oppure non è uniforme. E’ comunque possibile effettuare un confronto tra i logger a seconda dei dispositivi che state utilizzando. Nel caso in cui siano data logger per temperatura ambientale, da -30°C fino a 60°C, è possibile programmarli tutti con lo stesso ritmo di acquisizione ed inserirli, ad esempio, in un frigorifero oppure chiusi in un ambiente separato, un armadio, una scatola, e lasciarli registrare per un giorno e una notte. Nel caso in cui si tratti di logger con grado di protezione IP68 e, quindi, immergibili e che possono resistere ad alte temperature, oltre i 100°C, è possibile effettuare un test molto semplice: programmate i logger con ritmo di acquisizione di 30 secondi e portate ad ebollizione dell'acqua in una pentola. Una volta che l'acqua bolle buttate i logger, con la parte sensibile rivolta verso l'alto, all'interno dell'acqua. Aspettate 20 minuti al termine dei quali potete togliere l'acqua dal fuoco e aspettare che si raffreddi. Una volta raffreddata potete recuperare i logger e scaricare i dati per un confronto. I logger dopo circa 15 minuti devono aver raggiunto tutti la stessa temperatura intorno ai 100 gradi.

Altre faq